Al di là di ogni fraintendimento (volontario o meno) e dell’ipocrisia di ogni genere, una meravigliosa recensione di un libro che è un piccolo miracolo.

Gli occhi di Blimunda

Ci vuole impegno per separarsi dalle pagine incandescenti di Dio è violent, il piccolo e prezioso pamphlet scritto da Luisa Muraro per le edizioni Nottetempo. Si legge e si rilegge in quanto libro difficile e complesso che va discusso con risoluzione. La scrittura della filosofa è qui un nutrimento necessario per gli occhi, per il cuore ma soprattutto per la volontà, e ho desiderato – seppure per un attimo –  non avesse fine perché mi ha dato del tu fin dal primo rigo. Senza infingimenti perché ha preso per mano tutte le mie parti, soprattutto quelle oscure e apparentemente senza via d’uscita interrogandole con dedizione. Nelle settantadue fittissime paginette di Dio è violent assistiamo ad una dichiarazione appassionata ed esatta di ciò che manca alla politica istituzionale (o forse dovremmo dire alla logica spartitoria e arida che quella politica è diventata): l’efficacia e l’autorità, appunto – quelle che si…

View original post 2.208 altre parole

One comment

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...