Un incontro storico: l’avevamo detto, e l’abbiamo fatto.

L’avevamo detto, e l’abbiamo fatto.Sono passati due giorni ma l’emozione e una bellissima sensazione di positività ed energia mi aderiscono ancora alla pelle….ed è solo l’inizio. Quanto accaduto sabato 9 ottobre presso la Casa delle Culture di Cosenza è un incontro che a definirlo storico non si rischia affatto di essere esagerate o fuori luogo,no…perchè Noi c’eravamo, e ci siamo.

Ed eravamo, e siamo, in tante. Provenienti da tutte le province calabresi, differenti per età (la piu’ piccola ha diciassette anni), esperienze di vita e professionali e pratica politica. Eravamo, e siamo, donne impegnate in associazioni femminili, donne impegnate in partiti, donne impegnate e cittadine attive e basta. Tutte differenti, ma  con un sentire comune, che si fonda su molteplici ragioni che hanno a che fare con il nostro essere cittadine in Calabria, e non essere (o sentirci) rappresentate, oggi come ieri.

Pur di esserci alcune si sono spostate da lontano, come le amiche di Donne DaSud; oppure sono rimaste a dormire a Cosenza visto lo stato disastroso dellA3, pur avendo magari bimbi piccoli a casa,  perchè il confronto,  la presenza ed il contributo di tutte è riconosciuto come fondamentale.

E se abbiamo, di concerto, deciso di incontrarci per la prima volta a Cosenza, e non in un’altra città, è proprio perchè ognuna di noi ha sentito la necessità di stare a fianco alle donne del Centro Lanzino, consapevoli che stare al loro fianco significa stare al fianco di tutte le donne calabresi.

Momenti di grande coraggio ed esaltazione, di urla e arrabbiature, di gioa e di lacrime, di apparente sconforto, apparente perchè vissuto nella consapevolezza che intraprendere un cammino di cambiamento, assieme è possibile.

Grandi assenti, come sempre, le Istituzioni. Denise Celentano, una delle amiche che piu’ hanno accolto con entusiasmo l’idea dell’incontro e che sostiene, promuove ed organizza la Rete di Donne Calabresi, oggi scrive qui , su Strill:

Nel dibattito dunque non c’è spazio per il pessimismo, per la sterile denuncia. Le donne presenti vogliono legarsi in rete per incidere nella realtà, stufe di vedere la Calabria cadere culturalmente e politicamente a pezzi anche quando si tratta di donne. Perciò fioccano le proposte…”

Tante le proposte accolte per passare ad azioni concrete, tanta la voglia di organizzarsi, ed è quello che stiamo facendo già da ieri. A presto, quindi novità ed aggiornamenti, stavolta pero’  su un contenitore online apposito.

4 comments

  1. Grazie!!!Arianna, ove mai fossi calabrese puoi aderire…a breve, sito e dichiarazione d’intenti per adesione…sei non sei calabrese invece grazie di piu’!perchè il sostegno di tutte e la condivisione sono fondamentali!a presto
    Doriana

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...