“Guaribile” in 20 giorni….

Una ragazza di  29 anni è stata  violentata il 25 agosto scorso a Casoria da cinque giovani tra i 20 e i 23 anni.

La giovane donna conosce un ragazzo più giovane di lei. Si fida e va a un secondo appuntamento. Il ragazzo va a prenderla con una Smart e a sua insaputa la porta in un luogo isolato dove sono in attesa quattro amici. Viene stuprata ripetutamente. Poi viene abbandonata sul ciglio di una strada. La ragazza viene portata, da un automobilista che la soccorre, all’ospedale Cardarelli di Napoli , dove  denuncia l’accaduto ai carabinieri.La prognosi è:

Guaribile in 20 giorni ……

“Subito dopo un’aggressione sessuale, le vittime si trovano spesso in uno stato di shock. È anche frequente che si sentano in colpa e credano che avrebbero potuto evitare lo stupro. Le vittime sentono di aver perso il controllo della loro vita,e sono incapaci di compiere gesti quotidiani, soffrono di incubi e di ricordi angoscianti. Le vittime di uno stupro temono anche per la loro incolumità.Laddove regna l’impunità, capita che la vittima di uno stupro incontri ancora il suo aggressore, temendo così altre violenze. Un episodio di violenza sessuale può anche minare la capacità di una persona a stabilire rapporti interpersonali e ad avere fiducia negli altri. Anche la vita sessuale può subire ripercussioni, poiché spesso le vittime associano la sessualità alla violenza e al dolore. A lungo termine, molte donne soffrono di depressione, ansia ed episodi psicotici. La vittima di uno stupro può soffrire di depressione e di sindrome da stress post-traumatico (PTSD) soprattutto se durante l’aggressione ha riportato danni fisici. Le donne e gli uomini che sono stati violentati a volte tentano anche il suicidio.” da Vite spezzate – Rapporto di MSF sulla violenza sessuale Marzo 2009

Ma queste informazioni non rendono per nulla l’idea di cosa significhi realmente….

Io lo so cosa vuol dire essere stuprata. Lo so perché sono una donna e le donne lo sanno anche se non sono state mai stuprate. Io conosco quella rabbia, quelle lacrime, quella vertigine, e il cielo che ti cade addosso e ti sprofonda con tutta la luna e le stelle; lo so perché sono una donna e a tutte le donne è capitato un giorno di essere stuprate. Io come Anna. Anna come tutte noi. …cosi’ scriveva qualche mese fa Anna Rosa Macri‘, parlando di Anna Scarfo, la ragazza di San Martino di Taurianova (RC)

Come si fa a “guarire” in 20 giorni da uno stupro?Anzi, come si fa a guarire da uno stupro.

Penso che l’unico modo sarebbe quello di  RINASCERE.

(dimenticavo…cosa fanno lo Stato e le Istituzioni per le vittime di stupro,ora non ce la faccio a chiedermelo).


12 comments

  1. ‎CHI VIOLENTA UNA DONNA COMMETTE UN CRIMINE VERSO L’UMANITA’ E UNA DONNA STUPRATA NON GUARISCE MAI…
    Sai Doriana mia quanto io detesti il pirla nano…ma in una cosa ha fatto da “maestro” a tutti…ha insegnato che la verità se la dici a parole tue, con le parole cioè che possiedi e quelle che possiedi sono limitate dalla tua “formazio…ne stereotipata, razzista, discriminatrice”, essa appare “altra”…denuncerei volentieri questi giornalisti che scrivono in modo ambiguo, che fanno passare il carnefice come “vittima” del sistema e che non si curano della “reale vittima” stuprata, lacerata e vilipesa non solo nel corpo ma nell’anima, quella sì, in guaribile…altro che 20 giorni di prognosi ! Doriana sono molto arrabbiata con chi educa questi ragazzi maledetti, con i loro padri e le loro madri…non è vero che si tratta di ragazzi “normali”, sono ragazzi cattivi, che hanno in loro solo il seme dell’egoismo. Un giovane educato al bene non contemplerebbe mai nella sua vita di stuprare una donna. Potrebbe capitargli di fare a pugni o di doversi difendere, ma un giovane educato al bene non stuprerebbe mai. Dunque che la smettessero di dire “era un bravo ragazzo” e si cominciasse a dire “si, è proprio un pezzo di merda violento e basta” !

    • Evidentemente considerano le donne come giocattoli..Passano 20 giorni sarà come nuova…Mi indigna sta cosa…Come se le donne fossero fatte solo di corpo!!! Che bella considerazione, ecco chi alimenta l’humus violento contro di noi..minimizzando tutto..
      Che schifo!!!

  2. PURTOPPO LA CULTURA DELLA VEROSOMIGLIANZA NONCHE QUELLA DEL VERSO
    DELL’ INVERSO ARTE MALEDETTA DI TUTTI I PSICONANI E TIRANNI DEL MONDO , VA SEMPRE DI PIU AD IMPORSI IN UNA SOCIETA MULTIMEDIATICA , IL CUI POTERE è CONCENTRATO NELLE MANIDI UNA RISTRETTA OLIGARCHIA .
    L ‘ ASSOGGETTAMENTO MENTALE DELLE MASSE è ABNORME , E LA GENTE NON SA PIU ‘ CHE LO STATO SIAMO TUTTI NOI .
    LE FAMIGLIE HANNO ABBANDONATO I FIGLI ; UNA VOLTA LI ISCRIVEVONO ALLA SCUOLA DEI SI , MA PURE A QUELLA DEI NO . LI ABBIAMO SVENDUTI AL POTERE PER UN “PUGNO DI MOSCHE “,I POLITICI USANO UNA VERITA DI COMODO NELLA COMUNICAZIONE , TUTTO è NORMALE , TUTTI SONO PERSONE PERBENI PERCHE FORSE ANCORA INCENSURATI O PERCHE’ NON SPUTANO A TERRA , MA UOMINI DA BENE , OVVERO QUELLI CHE SICOMBATTONO PER ELIMINARE IL MALE CE NESONO POCHISSIMI , MOLTI GLI INDIFFERENTI ; I NON INDIGNATI MAI DI NULLA : é QUESTI SONO I PRIMI STUPRATORI DELLA SOCIETA COSIDDETTA CIVILE TRA VIRGOLETTE .
    MOLTO SI DOVREBBE FARE NEL ENSO ANTROPOLOGICO TRASFORMAZIONALE E INDI ANCHE INIZIANDO DA UNA PEDAGOGIA MENO OBSOLETA CHE PER ORA CI RESTA DA INVENTARE . IL RECUPERO SOCIALE DEI SOGGETTI A RISCHIOè SCARSO , E PRIMA ANCORA LA PREVENZIONE NON E SISTE . MOLTE LE PERSONE ADDESTRATE ALLA BANALITA DEL MALE E CHE ANCHE SENZA APPARTENERE ALLE AREE GEODEGRADATE
    SONO FIGLI DEI QUARTIERI ALTI . AMICI é VENUTA L ‘ ORA DEL VERO RINASCIMENTO
    INIZIAMO DALLA PERIFERIA EMARGINATA , MA COLPIAMO ANCHE NEI SALOTTI COSIDDETTI BUONI . UN APPELLO VA FATTO AI PADRI E LE MADRI ; AGLI INSEGNANTI , AI MAESTRI DI STRADA , AL VOLONTARIATO TUTTO , ALLE VIE DELL’ ARTE CHE MAI SONO FINITE , E PER RITORNAR AL TEME CENTRALE OVVERO LA DONNA VIOLENTATA ,A TUTTI I FARABBUTTI STRUPATORI DEL MONDO PENSATE SE CIO’ FOSSE FATTO A VOSTRA MADRE , A VOSTRA SORELLA , A VOI STESSI , E SE NON LO CAPITE ,
    VI AUGURO CHE NELLA PRIMA CELLA CARCERARIA OVE SPERO CHE APPODERETE , MA FORSE NON NE SONO SICURO , MOLTI I GIUDICI STUPRATORI PER MASCHILISMO ,
    VI POSSANO PENETRARE FAR VENIRE ADDOLORARE IN QUEL POSTO LA DOVE NON BATTE IL SOLE , E FORSE QUEL DI VI RITORNERA IL DESIDERIO DELLA LUCE DEL SOLE .
    LUIGI CIVOLANI

  3. E’ impressionante con quale violenza efferata è stata aggredita questa povera ragazza. Venti giorni sono tantissimi, ma non bisogna considerare solo la lesione fisica ma anche psicologica e non guarirà certo in soli 20 giorni..ci vorrà una vita😦
    Mi da fastidio che mettano in evidenza solo le ripercussioni fisiche. E quelle psicologiche sarebbero da meno?????
    Allucinante..alla faccia di chi dice che è un problema di immigrazione!

  4. @Mary, quando ho letto “guaribile in 20 giorni” le caldane modello menopausa sono aumentate….credo che l’aspetto psicologico non vada taciuto mai, non riesco ad immaginare al suo posto come farei a sopravvivere decentemente…

    “INIZIAMO DALLA PERIFERIA EMARGINATA , MA COLPIAMO ANCHE NEI SALOTTI COSIDDETTI BUONI”@Luigi, intanto ti ringrazio e mi fa piacere che un uomo intervenga su questo tema…il fenomeno della violenza sulle donne è asoslutamente trasversale, non do nessuna attenuante pero’ alla “periferia emarginata” e se per questo neppure ai salotti buoni.

    • Si fa fatica a prendere sul serio i danni di una violenza sessuale…Se no l’opinione pubblica non avrebbe mai assolto nè giustificato questi “mostri”. Se le ripercussioni psicologiche non fossero taciute sicuramente i responsabili delle violenze sessuali farebbero anche l’ergastolo..una pena lungua quanto la sofferenza delle vittime..e mi sembra adeguatissima!

      Il problema è che le leggi sono fatte da maschi, l’opinione pubblica ragiona da maschi e non possono comprendere quanto soffra una donna che è stata violentata. Sicuramente se qualcuno avesse compreso le ripersussioni psicologiche delle vittime forse ci sarebbero stati meno stupri. Credo sia utile insegnare ai ragazzi nelle scuole un pò di educazione sessuale, riunire un team di psicologi proprio x parlare di qeusto tema.
      Che mondo di merda!!!!

  5. poco importa, anche se lo sanno che farà una fatica immane a riprendersi. ricordo ancora quando l’avvocata di marinella commento la “messa in prova” per gli stupratori, disse che agli stupratori veniva data una possibilità , mentre a marinella nessun* aveva offerto aiuto, un lavoro anche solo stagionale, e lo stato ovviamente…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...